ZUK Z2 Pro: la recensione

3

Il 21 luglio 2016 ZUK, brand cinese controllato da Lenovo, presentva il sul suo nuovo smartphone top gamma: ZUK Z2 Pro.

Rispetto alla versione standard (QUI la recensione), ZUK ha deciso di puntare alla fascia più alta del mercato, offrendo agli utenti utenti uno smartphone che non rinuncia a nulla sia a livello tecnico che estetico.

Confezione di vendita

La confezione di vendita è elegante, ma piuttosto scarna; all’interno troviamo un cavo USB-USB Type-C, la classica manualistica, il pin per il carrellino delle SIM (entrambe in formato nano) e un alimentatore da 5.3V/2.5A.

Costruzione

Il design e la costruzione dello ZUK 2 Pro rasentano l’eccellenza: lo smartphone presenta infatti una cornice in metallo, la parte posteriore in vetro 2.5D ed un sottile profilo in policarbonato. Lateralmente troviamo i tasti per la regolazione del volume, il tasto di accensione ed il cassettino per due SIM.

Sulla parte inferiore trovano posto il jack audio da 3.5mm, il microfono principale, lo speaker di sistema e la porta USB 3.1 Type-C. Sulla parte superiore è presente unicamente il secondo microfono.

Sul retro trova posto la fotocamera principale, a filo con la scocca, con sensore Samsung ISOCELL da 13 megapixel, apertura f/1.8 con stabilizzatore ottico e digitale, doppio flash LED, cardiofrequenzimetro in grado anche di rilevare la percentuale di ossigeno nel sangue ed un sensore per misurare l’intensità dei raggi UV.

Il display è protetto da un vetro Gorilla Glass 4 leggermente arrotondato sui bordi e pellicola in vetro temperato pre-installata; troviamo poi i sensori di prossimità, luminosità, LED di notifica RGB ed una fotocamera da 8 Megapixel con apertura f/2.0.

Il tasto home è dotato di tecnologia U.Touch: oltre ad integrare uno scanner biometrico davvero veloce e preciso, integra numerose gesture – ad esempio, la pressione e lo swipe, permette di spegnere il display, scorrere tra le applicazioni in esecuzione, accedere al multitasking o lanciare un’app preferita.

Dimensioni e Peso: 145.4 x 70.5 x 7.5 mm per 145 grammi.

Hardware

  • Display: 5.2 pollici FHD 424ppi Super AMOLED (Samsung) 2.5D Curved Glass – Gorilla Glass 4
  • CPU: Qualcomm Snapdragon 820 MSM8996 Kryo Quad Core 2.2Ghz 64-Bit
  • GPU: Adreno 530
  • Memoria RAM: 6 GB LPDDR4
  • Memoria ROM: 128 GB UFS 2.0
  • Fotocamera posteriore: 13 megapixel da 1.34 µm, f/1.8
  • Fotocamera anteriore: 8 Megapixel da 1.4 µm, f/2.0
  • Connettività: Bluetooth 4.1, WiFi 802.11 a/b/g/n/ac, Dual Band.
  • Reti: DSDS (nanoSIM) 2G/3G/LTE (800/850/900/1800/1900/2100/2600Mhz), supporto alla tecnologia VoLTE
  • Altro: Impronte digitali, frequenza cardiaca, UV, barometro, USB Type-C 3.1
  • Batteria: 3100 mAh con Quick Charge 3.0
  • Sistema operativo: Android 6.0 Marshmallow con interfaccia ZUI 2.0

Il processore scelto dal brand cinese è un Qualcomm Snapdragon 820: un Quad Core Kryo da 2.15Ghz affiancato da una GPU Adreno 530 e ben 6 GB di memora RAM di tipo LPDDR4. La memoria interna, di tipo UFS 2.0, ammonta a 128 GB – non espandibili.

Presente l’LTE fino a 300 Mbps – con supporto alla banda 20 (800 MHz) – e Wi-Fi con supporto doppia banda. Mancano la radio FM e l’NFC.

Il volume dello speaker è nella media. Il lettore di impronte digitali posto frontalmente è preciso ma non velocissimo; ottime invece le gesture.

Il display è un Super AMOLED da 5.2 pollici con risoluzione FHD ed densità di 424ppi. Il pannello è davvero una unità eccellente, con colori non molto saturi ed un contrasto elevato. Apprezzabile la visibilità alla luce del sole, ulteriormente migliorabile tramite l’apposita impostazione. E’ inoltre possibile variare la temperatura dei colori, aumentare la saturazione ed attivare un filtro dei blu per affaticare meno la vista nelle ore notturne, oppure attivare il profilo “naturale” (sRGB).

La qualità di chiamata è discreta in capsula, meglio in speaker di sistema. Nessun problema di ricezione del segnale di rete cellulare e del Wi-Fi.

recensione-zuk-z2-pro (37)

Software

Android è in versione 6.0.1, con personalizzazione ZUK UI (o ZUI). Il sistema è sempre veloce, fluido ma pensato per il mercato asiatico. Presente la lingua inglese, ma manca il Play Store – comunque facilmente installabile seguendo la nostra guida.  Utilizzando poi More Locale 2 potrete avere la lingua delle app di terze parti in italiano.

  • Zuk Z2 e Z2 Pro come installare Play Store in italiano (QUI)

Le app preinstallate non sono molte e facilmente disinstallabili. Ovviamente, bisognerà configurare tutti gli applicativi e i relativi permessi per poter ricevere le notifiche.

Ottime le gesture, sopratutto quelle relative all’U.touch; interessante la scelta di inserire i toggle rapidi in una apposita finestra, non essendo presenti nella tendina delle notifiche.

Circa il software, ZUK ha promesso che arriveranno numerose ROM, la cui installazione non invaliderà la garanzia. Citiamo le più note, come Cyanogenmod, ColorOS, MIUI e Remix OS.

Fotocamera

La fotocamera è una Samsung ISOCELL da 13 megapixel da 1.34 µm con OIS/EIS, f/1.8 e dual flash LED. Dalle impostazioni possiamo scegliere la risoluzione massima delle foto: 13 megapixel in rapporto 4:3 o 10 megapixel scegliendo i 16:9. I video hanno una risoluzione massima 4K, Full HD tramite fotocamera anteriore – da 8 megapixel in rapporto 4:3 o 6 megapixel in 16:9.

Il software è semplice e intuitivo, offrendo di contro poche funzionalità, come i video velocizzati (timelapse) o slow motion. Lo smartphone offre foto di buona qualità in condizioni di illuminazione ottimale; la situazione peggiora in condizioni di scarsa illuminazione. Discorso analogo relativamente ai video.

Autonomia

ZUK ha optato per una batteria non removibile da 3100mAh con supporto al sistema di ricarica rapida Quick Charge 3.0 di Qualcomm che premette di arrivare all’80% circa in circa 30 minuti. L’autonomia non stupisce – almeno rapportandola a quella di Z2 standard: con un utilizzo intenso si riesce ad arrivare a fine giornata a fatica, con circa 5 ore di display attivo. E’ comunque presente un sistema di risparmio energetico che riduce la luminosità del display e limita la connettività dati durante lo standby.

Conclusioni

ZUK Z2 Pro è un prodotto che ci è piaciuto, grazie soprattutto alle sue dimensioni contenute ed una qualità costruttiva eccellente. Convince meno il software, ancora troppo “asiatico” e poco reattivo rispetto alla concorrenza – sul quale bisogna perderci qualche ora per renderlo usabile.

Pro

  • Qualità costruttiva
  • Display
  • Hardware
  • U.Touch

Contro

  • Fotocamera non al top
  • Assenza NFC
  • Software

Pagella

Batteria: 8.3
Display: 9
Camera: 8.5
Performance: 9
Software: 8.7
Design: 9

Totale: 8.7

Dove acquistarlo

ZUK Z2 Pro – Grossoshop.net

Lo smartphone è disponibile sia nella variante Ultimate (4 GB di RAM e 64 GB di ROM) sia nella variante Exclusive (6 GB di RAM e 128 GB di ROM), che è quella che abbiamo testato per voi in questa recensione. Il prodotto è inoltre acquistabile con spedizione dall’Europa (consegna gratuita in 24/48 ore). Ovviamente, tutti i nostri dispositivi godono 24 mesi di garanzia con ritiro a domicilio.

 

Share.

About Author

  • Andrea Giak

    Acquistato variante Exclusive dalla cina, arrivato in tre giorni…fantastico Grossoshop e soprattutto a mio avviso grandissimo telefono…
    Piacevolissima sorpresa ROM in italiano ma priva di funzione per aggiornare il sistema e software per l’utilizzo cel lettore cardiaco (non fondamentale ma visto che c’è l’avrei provato 🙂 )
    Trattandosi ancora della versione 1.9 , come si puo’ fare l’upgrade? Utilizzando il modo con file QST ?

  • xazac

    Seguendo il vostro link, si è aperta la pagina di Grossoshop con la ricerca impostata sullo Zuk Z2 Pro e i prezzi in Yen. Ho notato che la pagina si apre con il login di un altro account, chiaramente non il mio. Posso vedere gli ordini di questo account e addirittura posso farne di nuovi.

    Delucidazioni?

    • xazac

      Il problema continua, mi ritrovo collegato adesso con un altro account.

      Vi rendete conto della gravità della cosa?