ZUK Z1 Recensione con Cyanogen OS

4

Siamo finalmente pronti per mettere sotto la lente di ingrandimento il tanto chiacchierato ZUK Z1 prodotto da Lenovo con la rom ufficiale basata su Cyanogen OS, questa seconda recensione varierà solo per quanto riguarda la parte software e poco altro rispetto alla precedente che potete trovare sulle nostre pagine, iniziamo subito.

Leggi anche : ZUK Z1 Recensione con ZUI

Circa un anno fa, la startup Cinese OnePlus presentò un prodotto che fece molto parlare di se. OnePlus One puntava su mix di prezzo e software, ed è proprio il software il punto cardine di un nuovo prodotto simile a quel tanto chiacchierato One.

ZUK Z1 RecensioneZuk Z1 è un progetto che si basa sugli stessi principi, se OnePlus è finanziata da Oppo la neonata ZUK è cofinanziata da Lenovo ed Elephone, la seconda come promotrice. Parlando invece del software ritroviamo un volto molto noto a praticamente tutta la scena Android mondiale, la famosa Cyanogen Mod.

Zuk Z1 esiste in due versioni, la prima con a bordo Cyanogen OS 12.1 personalizzato e la seconda con una UI proprietaria chiama ZUI

 
ZUK Z1
Sistema Operativo ZUI/CM12.1 Android 5.1.1
Processore Qualcomm Snapdragon 801AC 2.5 GHz 32 bit
RAM 3 GB
Memoria 64 GB
Display LCD IPS 5.5 Pollici Full HD 1920 x 1080
Fotocamera principale 13 Mpx con stabilizzatore ottico e Video Full HD
Fotocamera anteriore 8 Mpx Video Full HD
Rete Cellulare GPRS, Edge, HSPDA, HSDPA,4G
Connessioni Wi-Fi a,b,g,n, ac
Bluetooth 4.1
GPS, Glonass
Batteria 4100mAh
Dimensioni 155.7 x 77.3 x 8.9 mm
Peso 175 grammi
Prezzo 3/64 GB  €279,11

 

Unboxing

La confezione di ZUK Z1 è abbastanza classica, cartone bianco con bordi smussati ed una simpaticissima striscia di carta Rosa contengono il telefono ed i suoi accessori.

https://www.youtube.com/watch?v=qFcY-4TfwrM

All’interno della confezione oltre a ZUK Z1 troviamo la dotazione standard composta di caricatore da parete con supporto Quick Charge, il cavo di ricarica e dati Usb 3.0 Type-C ed un simpatico box con una finitura simil pelle con all’interno la spilla di apertura del vano Sim e le varie garanzie, le nostre foto ed il nostro video varranno comunque più di mille caratteri scritti.

ZUK Z1 Recensione ZUK Z1 Recensione

Costruzione e Materiali

ZUK Z1 è un telefono con un prezzo molto concorrenziale ma che non rinuncia ad un tocco di “premium”, non siamo di fronte al massimo dell’originalità e ci teniamo a specificarlo ma non possiamo nemmeno dire che ZUK Z1 sia un telefono brutto o che “sa di economico”.

ZUK Z1 RecensioneUno spesso frame in metallo spazzolato con contorni lucidi percorre tutto il perimetro del dispositivo, sul frontale troviamo l’ampio display da 5.5″ Full HD ed il tasto di sblocco con impronta digitale. Il retro ricorda tanto, forse troppo, quello dello splendido LeTV Le1 X600 con il suo bianco lucido e la sola fotocamera Sony sa 13 Megapixel con doppio flash led.

ZUK Z1 RecensioneVediamo da subito che tolto il retro, ispirato come già detto al LeTV X600, anche il frontale ci ricorda qualcosa, più precisamente Meizu MX5, sia per estetica che per funzionalità. Il tasto centrale di sblocco con impronta digitale funziona infatti alla stessa maniera del tasto ImBack di Meizu ma ne parleremo nel paragrafo dedicato al software.

ZUK Z1 Recensione ZUK Z1 Recensione

Dotazione Hardware

Eccoci arrivati molto presto alla parte fra le più interessanti di questo dispositivo, ZUK Z1 arriva infatti con una configurazione “insolita” per essere un dispositivo del 2015. Nell’era dei 64 bit ZUK ha il coraggio, e non è assolutamente una cosa negativa sia chiaro, di uscire con un dispositivo dotato di processore a 32 bit, più precisamente il glorioso Snapdragon 801.

ZUK Z1 RecensioneQualcomm Snapdragon 801 è forse il miglior processore mai uscito dalle fabbriche di Qualcomm, un processore Quad-Core basato su Core proprietari Krait 400 a 2.5 GHz con supporto alle librerie 32 bit, lo stesso processore a bordo del 95% dei Top di gamma del 2014 di qualsiasi marchio.

ZUK Z1 Recensione ZUK Z1 Recensione
Fatte le dovute premesse per chi non segue troppo questo mondo possiamo passare al resto della dotazione che comprende 3 GB di memoria RAM, un display da 5.5″ Full HD, una fotocamera posteriore da 13 Megapixel basata sul sensore Sony IMX 214 ed una anteriore da ben 8 Megapixel, chiudono il cerchio 64 GB di memoria ram ed una mostruosa batteria da 4100 mAh.

Display

ZUK Z1 non finisce di sorprenderci e dopo lo “strano” hardware siamo ora di fronte ad un display a dir poco stupendo con un pannello LCD IPS che se non avessimo letto la scheda tecnica avremmo pensato fosse un AMOLED.

ZUK Z1 RecensioneIl display LCD IPS da 5.5″ di ZUK Z1 è uno dei pannelli con questa tecnologia più belli che abbiamo mai visto, si avvicina paurosamente allo stupendo display di LeTV X600 che fino ad oggi era in testa alla nostra classifica nei display con tecnologia LCD.

ZUK Z1 RecensioneI contrasti sono vicini ad essere il riferimento del settore mentre la riproduzione dei colori è si ottima ma non così buona come abbiamo visto in altri dispositivi, è comunque possibile regolare le impostazioni di temperatura del display per avere una visione che più si avvicini ai nostri gusti, sotto il sole la leggibilità del pannello sarebbe buona ma il vetro frontale è davvero tanto riflettente costringendoci a scendere a qualche compromesso in caso di lettura sotto la luce diretta del sole.

ZUK Z1 Recensione ZUK Z1 Recensione
Abbiamo notato come con la Cyanogen OS la calibrazione del display sia variata, i contrasti sono minori e la gestione del colore del verde lascia un pochino a desiderare, se con la ZUI infatti già “stock” era un piacere vedere questo schermo, che rimane meraviglioso sia chiaro, con la Cyano abbiamo dovuto picchiarci un pochino per calibrarlo al meglio ed avere una lettura più piacevole e meno stancante.

Prestazioni e Benchmark

Snapdragon 801 non ha bisogno di tante presentazioni, per chi segue questo settore da appassionato sa benissimo quanta qualità e quanta potenza questo processore riesca a dare. Se le infatti le prestazioni della sola CPU possono essere “superate” oggi è la GPU Adreno 330 che la parte del leone offrendo prestazioni e numeri da capogiro, se confrontata con le soluzioni MediaTek di pari fascia.

zuk-z1-2Cyanogen OS sfrutta molto bene questo Soc e non abbiamo mai riscontrato un lag che sia uno in tutti i nostri test e durante il nostro utilizzo giornaliero, il software riesce a far rombare tutti i cavalli di questo processore senza il minimo problema. Se con la ZUI ci lamentammo più sotto il profilo del Multitasking con la Cyano niente di tutto questo, i 3 GB abbondanti di memoria RAM si sentono tutti e le app in background rimangono li ferme senza essere chiuse nemmeno dopo tanto tempo.
Come sempre e per completezza vi lasciamo in compagnia dei numeri dei nostri benchmark.

  • AnTuTu : 46061
  • Geekbench Single-Core : 932
  • Geekbench Multi-Core : 2850
  • Basemark OS : 1370
  • PC Mark : 3257

Software e UI

Se fino ad ora la recensione procedeva di pari passo rispetto a quella di ZUK Z1 in versione ZUI, parlando di Software le cose cambiano totalmente. Cyanogen Mod diventa in questo caso Cyanogen OS, essendo costruito in maniera totalmente ufficiale dal Team più famoso al mondo, venendo letteralmente costruita attormo a ZUK Z1, non aspettatevi quindi i “soliti” bug delle nightly CM, questa versione è totalmente stabile.

photo_2015-12-04_14-14-39 photo_2015-12-04_14-14-49 photo_2015-12-04_14-14-30
Cyanogen OS è un software molto simile ad Android stock per concezione, leggero al midollo non ha alcun tipo di personalizzazione pesante come potrebbero avere telefoni di altri produttori. Le personalizzazioni sono per lo più lato utente, ovvero sta a voi decidere come plasmare il vostro telefono ed avrete un infinità di modi per farlo.

photo_2015-12-04_14-14-56 photo_2015-12-04_14-15-05 photo_2015-12-04_14-14-58
Aprendo la sezione Temi vi ritroverete davanti un mondo intero di possibilità, non solo temi completi ma anche singoli componenti degli stessi, vi piace il font di un tema ma non l’accostamento dei colori? Nessun problema, potrete infatti scaricare il font del Tema X per usarlo con il Tema Y, come già detto le possibilità sono a dir poco infinite.

Se con la ZUI il nostro ZUK Z1 aveva come unica interfaccia uomo/macchina il tasto centrale, identico nel funzionamento al tasto imBack di Meizu, con la Cyano “magicamente” si accendono 2 tasti soft touch ai lati del tasto centrale, il cui funzionamento non cambia, questo offre una possibilità in più sul come utilizzare il telefono e ancora una volta la scelta è solo ed esclusivamente dell’utente.

photo_2015-12-04_14-14-44 photo_2015-12-04_14-14-51 photo_2015-12-04_14-15-01
Da segnalare la presenza di una funzione stupenda chiamata LiveDisplay, questa funzione permette di impostare vari profili display, o decidere che faccia il telefono in automatico, da attivare a determinate ore del giorno. Di notte potreste preferire una temperatura più calda ed una luminosità minore per non affaticare la vista mentre di giorno il contrario per godere meglio dei contenuti, con LiveDisplay tutto questo avverrà in automatico senza che siate voi a dover cambiare impostazioni ogni volta.

zuk-z1-cyanogen-partnership
Non mancano poi le più classiche delle gesture, dal doppio tap per accendere o spegnere il display al doppio tap per rispondere ad una telefonata, come non mancano le funzioni “avanzate” tipiche della Cyanogen Mod.

Snapdragon 801 con i suoi 3 GB di memoria RAM si muovono perfettamente a loro agio su questa Cyanogen OS 12.1, abbiamo visto solo in rarissimi casi lag importanti o cali di prestazioni evidenti, niente di preoccupante e sopratutto capibile per un chip “vecchio” di un anno.

Multimedia e Fotocamera

Eccoci arrivati alla nota dolente, ZUK Z1 con ZUI non ha infatti praticamente nessun tipo di personalizzazione in campo multimediale, nulla di nulla, il tutto viene affidato alle app di Google come Play Music e Play Video. Questo principalmente è il pregio principale della Cyanogen OS, ovvero la leggerezza, ma ci avrebbe fatto piacere vedere qualcosa di “carino” in questo ambito. Lato hardware invece nulla da dire, l’audio è potente e piacevole in tutte le situazioni.

ZUK Z1 RecensioneDiscorso differente parlando di Fotocamera, ma anche quì non possiamo gridare al miracolo, dove è presente un interfaccia proprietaria e non una classica “Google Camera”.
La fotocamera è la più essenziale che possiamo trovare in un telefono, pochissime opzioni di scatto e giusto qualche effettino in stile Instagram non bastano per “divertirsi” con la fotocamera come potremmo fare con telefoni di pari fascia.

photo_2015-12-04_14-14-37 photo_2015-12-04_14-14-42 photo_2015-12-04_14-14-46
La prova di scatto si è invece conclusa molto bene, caricheremo le foto sul nostro Picasa per non fargli perdere definizione e le potrete trovare nei prossimi giorni, tolto questo però ZUK Z1 con Cyano, così come la versione con ZUI non passa la prova multimediale, davvero troppo povera l’offerta in relazione al prezzo del terminale, peccato perchè la parte “hardware” è di tutto rispetto.

Ricezione e Parte Telefonica

Snapdragon 801 per quanto sia un Soc vecchio è comunque un Soc al top delle caratteristiche e fra queste c’è un ottima parte radio. Nonostante il software non sia famoso per la qualità di ricezione non c’è il minimo problema nell’utilizzo giornaliero di ZUK Z1, ottima la ricezione ed un pò meno buono lo switch fra le reti con qualche incertezza a volte nelle zone peggiori.

photo_2015-10-27_12-14-54

L’applicazione telefonica è una rielaborazione di quella AOSP di Android Lollipop e migliore in ogni parte, è davvero un piacere fare telefonate con questo software. Il dialer intelligente è la ciliegina sulla torta, velocissimo nell’aprirsi e nel cercare dei contatti semplicemente scrivendone il nome tramite la tastiera telefonica. Ottime le telefonate sia dalla capsula auricolare che dal vivavoce molto ma molto potente.

Autonomia

Se già la versione con ZUI di ZUK Z1 ci aveva convinti, la versione con Cyanogen OS ci ha letteralmente fatti impazzire per quanto riguarda la durata della batteria.

Davvero nulla da dire di questo ZUK Z1 se non che finalmente un produttore pensa in grande e decide di mettere una generosissima batteria che non vi darà mai, e lo ripetiamo, MAI preoccupazioni, nelle giornate migliori ci chiedevamo se fossimo riusciti a scaricare del tutto il telefono prima della mezzanotte e non ci siamo riusciti.

zuk-z1-3L’unico appunto che ci sentiamo di fare riguarda la mancanza della carica veloce che su un mostro di batteria simile avrebbe sicuramente aiutato a ridurre i tempi abbastanza lunghi di ricarica, un difetto da poco a nostro avviso visto che ZUK Z1 è il miglior telefono in fatto di autonomia che abbiamo provato fino ad oggi, impensierito solo dal mitizo Meizu Pro 5.

Considerazioni finali

Siamo quindi giunti alla fine di questa recensione, abbiamo scoperto di avere fra le mani qualcosa di nuovo dopo tanto tempo e dobbiamo dire di ritenerci soddisfatti. ZUK Z1 non è sicuramente il telefono più innovativo della storia, praticamente tutto quello che fa lo abbiamo già visto da altre parti ma almeno possiamo dire che funziona tutto divinamente. La ZUI è ancora molto acerba e si capisce sopratutto dalla parte multimediale praticamente assente ed affidata ai servizi Google. Stesso dicasi per la version con Cyanogen OS, anche se sa di “già visto” permette una personalizzazione estrema e sarà sicuramente la gioia di chi ama modificare il proprio telefono.

photo_2015-10-27_12-15-17Nel complesso siamo contenti di vedere un azienda nuova che prova ad affacciarsi in questo affollatissimo mercato seguendo le orme dell’ormai famosissima OnePlus, l’hardware ammettiamo essere “datato” ma è comunque ben più potente di molti telefoni di pari fascia, lo Snapdragon 801 è un capolavoro di processore e non avrete mai problemi con qualsiasi tipo di operazione.

ZUK Z1 è disponibile nel nostro store

ZUK Z1 Cyanogen OS

8.4 Dimenticatevi il caricabatterie
  • Display 8.8
  • Costruzione/Design 8.5
  • Audio 8.5
  • Ricezione 8.3
  • Performance 8.1
  • Batteria 10
  • Multimedia e Fotocamera 6.5
  • Qualità/Prezzo 8.6
  • User Ratings (10 Votes) 5.3
Share.

About Author

  • Peter

    Lo prenderei solo per il piacere di provarlo ed averlo!
    Al momento stò più che bene con il mio MX4 pro, dopo mi troverei in difficoltà a decidere cosa vendere! 😛

  • guerz86

    Che Top mamma mia

  • ottima review, come al solito 😀

  • Pingback: Zuk Z2 la Recensione! - PianetaSmart()