Xiaomi Redmi 4 Prime: la recensione

13

Xiaomi Redmi 4 è uno smartphone che per il suo prezzo dovrebbe stare nella fascia bassa del mercato, nonostante abbia una scheda tecnica di assoluto rispetto. Come ormai da tradizione Xiaomi, il dispositivo è proposto in due varianti, una Standard ed una Prime.

Confezione di vendita

La confezione di Redmi 4 Prime contiene un cavo USB- Micro USB, il pin per la rimozione del carrellino delle SIM e un alimentatore 5V/2A con presa cinese.

Costruzione

Xiaomi Redmi 4 Prime è piccolo e compatto: 141,3 × 69,6 × 8,9 mm in 156 grammi di peso, comunque non eccessivi vista la capiente batteria. La scocca centrale è realizzata in metallo – davvero simile a Redmi Note 4. I pulsanti di accensione e controllo del volume sono in metallo e si trovano sul lato destro, mentre sul lato sinistro troviamo il carrellino per le due SIM (o una SIM ed una MicroSD); sulla parte superiore troviamo il jack da 3,5 mm, il microfono secondario per la rimozione dei rumori e il trasmettitore IR. In basso, invece, sono posti lo speaker di sistema, il microfono principale ed il connettore micro-USB per la ricarica.

Sulla parte frontale, sotto il display, sono presenti 3 pulsanti fisici capacitivi purtroppo privi di retroilluminazione. Il display è un’unità IPS da 5 pollici con risoluzione fullHD con 441 PPI, vetro 2.5D, contrasto 1000: 1 e 72% NTSC color gamut. I colori sono vividi e ben riprodotti, specialmente per il prezzo del device. Il pannello non è purtroppo esente da difetti, come i bianchi non perfetti ed i neri troppo poco profondi. Gli angoli di visuale sono buoni, così come la luminosità.

Hardware

Xiaomi Redmi 4 Prime ha un hardware da fascia media: SoC Snapdragon 625 octa-core, affiancato da una GPU Adreno 506 e 3 GB di RAM LPDDR3 a 933MHz. Lo storage interno è da 32 GB, espandibili tramite microSD fino a 128 GB. Connettività completa, con Wi-Fi a/b/g/n dual band, Bluetooth 4.2, IRDA ed LTE a 300 Mbps. Manca ancora la banda 20 a 800 MHz. Assente anche il modulo NFC. Detto ciò, la ricezione è molto buona, mentre è leggermente carente il volume della capsula audio.

Il lettore di impronte digitali, posto sul retro, si comporta bene – sempre veloce e preciso. L’altoparlante mono si trova sul lato inferiore: il volume non è molto alto, ma non delude in qualità.

Fotocamera

Xiaomi Redmi 4 monta sul retro una fotocamera da 13 megapixel f/2.2 con doppio flash LED; sul fronte troviamo invece un sensore da 5 megapixel f/2.2 che può registrare video in risoluzione fullHD. Sempre ricca l’interfaccia grafica della MIUI, la quale permette di applicare filtri in tempo reale agli scatti e varie modalità d’uso.

La qualità degli scatti ci ha sorpreso, nonostante il prezzo. Xiaomi Redmi 4 realizza ottimi scatti quando l’illuminazione è buona, con tanti dettagli e colori molto naturali. Quando la luce invece scarseggia, la qualità raggiunge la sufficienza: le foto sono abbastanza rumorose, e i colori leggermente falsati.

 

Autonomia

La batteria da 4100 mAh e lo Snapdragon 625 sono un’accoppiata vincente. Durante i nostri giorni di utilizzo, scaricare la batteria in una sola giornata d’uso è stato praticamente impossibile. Con una sola carica è infatti possibile coprire ben due giornate intere di utilizzo, totalizzando circa 10 ore di display attivo. La ricarica completa richiede circa 2 ore e 20 minuti.

Software e prestazioni

Xiaomi Redmi 4 Prime è basato su Android 6.0.1 Marshmallow con interfaccia utente proprietaria MIUI 8. La UI è priva di drawer delle applicazioni e può essere personalizzata grazie al ricco negozio di temi. Attenzione alle notifiche: bisogna settare i vari permessi e abilitare l’autostart alle app di messaggistica per riceverne le notifiche regolarmente.

Installare il Play Store è semplice: recatevi nell’App Store di Xiaomi e scaricate l’installer cercando la parola chiave: Google. E’ possibile installare poi la ROM di Xiaomi.eu, seguendo la nostra guida:

Markw Xiaomi Redmi 4 Pro rom Xiaomi.eu con Italiano e Play Store

Grazie al lettore di impronte potremo bloccare l’accesso ad alcune app; non manca poi la modalità Dual Apps, per avere due istanze di una stessa app, e Second Space per avere due utenti completamente distinti nello smartphone.

Bene il browser di Xiaomi (che non può aver Google come motore di ricerca predefinito) e anche le app multimediali in dotazione. Ricco il bloatware, facilmente disinstallabile. Xiaomi Redmi 4 Prime si comporta bene nell’uso quotidiano, così come nel gaming. Convince anche la fluidità generale del sistema, grazie anche ai 3 GB di RAM e il processore potente.

Conclusioni

Xiaomi Redmi 4 è uno dei migliori smartphone che abbiamo provato. Il suo punto di forza è comunque l’autonomia veramente da record, unita ad un design compatto ed un assemblaggio eccellente. Considerando il prezzo di vendita, Redmi 4 è un best buy assoluto.

Lo smartphone è disponibile all’acquisto nel nostro store, con 24 mesi di garanzia e spedizione espressa con consegna a domicilio.

Pro

  • Autonomia
  • Materiali
  • Display
  • MIUI

Contro

  • Manca la banda 20
  • Fotocamera
  • Porta Micro USB

Share.

About Author

  • Maxissimo76

    Ciao, led di notifica?

    • Si…certo..ma manca retroilluminazione tasti soft touch

      • Maxissimo76

        Bhe neppure il 3 pro l’ha e non la trovo così indispensabile..peccato invece per la mancanza di USB tipo C…

        • se avesse type c—tasti retroilluminati—sensore frontale—-ammazzerebbe altri prodotti della stessa xiaomi…….sono politiche commerciali purtroppo 🙁

          • Maxissimo76

            Comunque appena c’è la global è nel mio carrello….

          • Leon-Hard Oh

            sensore frontale?

  • Greg

    Ciao! A quando recensioni e guide per il Redmi 4 2/16? È l’unico che non avete ancora recensito o per il quale non avete messo a disposizione guide per il modding. Aspetto vostre news!

    • ci stiamo lavorando….al momento questo è il piu’ richiesto e comprato quindi ci stiamo concentrando su questo prodotto….ovviamente 😉

  • Cristian Carallo

    Salve, ordinerò a breve questo Redmi 4 Pro proprio dal vostro sito(sceglierò quello con la spedizione europa) e vorrei gentilmente sapere se troverò l’adattatore per la presa da cinese a italiana. Nel caso la risposta sarà negativa mi farebbe molto piacere che mi allegaste un link per acquistarlo dal momento che io in giro non ne trovo.

  • francesco

    ciao potete indicarmi una guida o i passi da fare per ottenere il sistema in inglese, con servizi google e senza app cinesi ( tutte quelle che si possono togliere) ho appena acquistato da voi con rom stock ( cinese – inglese) e aggiornamenti ota

    • L0cutus

      Serve anche a me, mi è appena arrivato il redmi 4 pro!

    • Pure new wool

      Ci sei riuscito? Come?😵

  • Sir white

    ma un gruppo di acquisto? 😛