Xiaomi Mi Max 2: la recensione

1

Lo scorso anno Xiaomi ha lanciato la sua prima generazione di phablet midrange: Mi Max. Dimensioni importanti – ben 6,44 pollici – che hanno fatto subito pensare ad un prodotto di nicchia. Malgrado le premesse, lo smartphone è diventato molto popolare, anche grazie ad un ottimo rapporto qualità prezzo.

Quest’anno, Xiaomi ha rilasciato il successore, vale a dire Mi Max 2. Ottima costruzione, buon hardware ed una batteria stupefacente sono i suoi punti di forza. Varrà la pena acquistarlo? Scopriamolo nella nostra recensione completa!

Link all’acquisto di Xiaomi Mi Max 2 su Grossoshop.net!

Il box di vendita è il classico di Xiaomi: cavo USB-USB Type C, caricatore, manualistica rapida e pin per l’estrazione del carrellino dual SIM / SIM + MicroSD.

Xiaomi Mi Max 2 è dotato di un enorme display da 6,44 pollici 1080p, con colori nitidi e vibranti, ed una ottima sotto la luce diretta del sole. La qualità costruttiva è stupefacente, degna di un top gamma. Realizzato interamente in metallo, lo smartphone è impossibile da utilizzare con una sola mano. L’ergonomia inoltre non è il massimo, in quanto lo smartphone è abbastanza scivoloso. Si, consigliamo l’acquisto di una cover protettiva.

Frontalmente campeggiano tre tasti soft touch ben retroilluminati. Complessivamente, il design ricorda molto la serie Redmi. Lo scanner di impronte digitali è uno dei migliori sul mercato. Posto sul retro, è veloce, preciso e permette lo sblocco dello smartphone direttamente dalla modalità standby.

Inizialmente, Xiaomi Mi Max 2 potrebbe sembrare un downgrade rispetto a Mi Max in termini di potenza bruta, poiché dispone di un chip Snapdragon 625, accoppiato con 4 GB di RAM e 64 GB di memoria espandibile. Tuttavia, utilizzare lo smartphone in questi giorni di test è stato un vero piacere. Sempre veloce, reattivo, Mi Max 2 gestisce ogni operazione senza alcuna sofferenza. Anche in gaming, il prodotto non delude.

Xiaomi Mi Max 2 si caratterizza per il software proprietario MIUI Global ROM 8.5 basata su Android 7.1. Come al solito, abbiamo particolarmente apprezzato la UI che ormai conosciamo bene. Tante le personalizzazioni: effetti di transizione, varietà di temi o sfondi, protezione app tramite password o fingerprint, Dual Space, Second App e gestione batteria – solo per citarne alcune. 

Abbiamo apprezzato l’implementazione degli altoparlanti stereo, dei quali uno è sul fondo e l’altro incorporato nella capsula auricolare. La qualità del suono è eccellente: ricco, nitido e chiaro, con una buona quantità di bassi. Una rarità in uno smartphone venduto a meno di 300 euro.

Xiaomi Mi Max 2 dispone di una fotocamera da 12 megapixel con apertura f / 2.0 e dual LED Flash. Frontalmente trova posto un sensore da 5 megapixel. L’app fotocamera di Xiaomi consente di scattare molto velocemente. Inoltre, è presente una modalità manuale che consente di regolare alcune impostazioni.

 

Le immagini sono nitide, c’è una buona quantità di dettagli e colori sono vivi. Le prestazioni della fotocamera in condizioni di bassa luminosità sono discrete. Confidiamo che Xiaomi possa migliorare questo difetto con futuri aggiornamenti software.

I video in 4k sono buoni, con tanti dettagli ed una nitidezza sufficiente. Il Tuttavia, abbiamo notato alcuni problemi con la messa a fuoco automatica, ed una stabilizzazione deludente. La situazione migliora in Full HD, sebbene si perdano alcuni dettagli. Buona la fotocamera frontale, in grado di registrare filmati fino a 1080p.

Buona la velocità in Wifi, così come la stabilità del Bluetooth 4.2. Inoltre, la navigazione è veramente accurata grazie ai sensori GPS, Beidou e Glonass. C’è anche una radio FM incorporata. Manca la banda LTE 20 e chip NFC. La qualità in chiamata e la ricezione del segnale sono ottimi. Non manca un sensore IR che permette di controllare dispositivi come i televisori.

L’autonomia di Mi Max 2 è semplicemente stupefacente. Lo Snapdragon 625 è uno dei chip più efficienti sul mercato e, sommato all’enorme batteria da 5200mAh, permette di coprire ben due giorni di utilizzo con circa 11 ore di screen-on, a seconda di come si utilizza il telefono. In altre parole, è possibile utilizzare questo smartphone per 4 o addirittura 5 giorni di utilizzo medio e due giorni di utilizzo intenso.

Xiaomi Mi Max 2 è uno dei migliori phablet sul mercato, e su questo non c’è dubbio. Per meno di 300 euro, si potrà acquistare un battery phone con display da 6,44″ dalle prestazioni eccellenti, e senza rinunciare a nulla. O quasi. Si, perchè Xiaomi Mi Max 2 è un dispositivo dalle dimensioni importanti, e sicuramente non adatto a tutti.

La fotocamera si comporta abbastanza bene, sebbene soffra un po’ le situazioni di luminosità bassa. Purtroppo manca il chip NFC e la banda 20, e questo è l’unico vero punto negativo.

Link all’acquisto di Xiaomi Mi Max 2 su Grossoshop.net!

Share.

About Author