Xiaomi potrebbe aprire oltre 2.000 nuovi negozi, la metà dei quali oltreoceano

0

Il colosso cinese Xiaomi potrebbe aprire 2000 Mi Stores (dunque, dei negozi fisici) entro i prossimi tre anni. La conferma arriva direttamente dal senior vice president global, Wang Xiang, in occasione di un’intervista a CNBC. Alcuni dei negozi saranno aperti in collaborazione con investitori privati, mentre altri saranno interamente di proprietà e gestiti da Xiaomi.

La decisione di coinvolgere investitori privati fa parte del progetto della società per sbarcare in Europa e USA. Xiaomi ha intenzione di diventare un player globale, per competere con Apple e Samsung.

Il VP di Xiaomi ha anche rivelato che la società ha intenzione di concentrarsi di più su mercati come Filippine e Europa orientale. Il produttore è già presente in mercati come Russia, Emirati Arabi Uniti ed Egitto, ed ha anche impianti di produzione in India e in Indonesia. A parte gli smartphone, Xiaomi metterà a disposizione la sua vasta gamma di prodotti smart per la casa, le sue fitness band, scooter smart, depuratori d’aria IoT e molto altro.

Recentemente, Xiaomi rivelato di aver spedito oltre 23 milioni di smartphone nel Q2 2017. L’obiettivo finale è quello di spedire più di 100 milioni di smartphone il prossimo anno.

Share.

About Author