Recensione OnePlus 2

0

OnePlus è passata alla storia recente per merito del suo primo prodotto, OnePlus One l’anno scorso ha infatti scosso il mercato grazie al suo prezzo bassissimo e le caratteristiche da vero top di gamma, un dispositivo accompagnato anche da un aggressiva campagna marketing che ha fatto davvero tanto parlare di lui.

In questo 2015 la situazione non è cambiata, OnePlus 2 infatti si propone al mondo come il nuovo “Flagship Killer”, questa volta non sarà la famosa Cyanogen a farla da padrone ma la rom “proprietaria” di OnePlus, Hydrogen e Oxygen, rispettivamente per il mercato Cinese e per quello Internazionale.

Vi proponiamo di seguito la nostra recensione completa di OnePlus 2.

Oneplus Two
Sistema OperativoOxygen OS 2.0
Android 5.1
ProcessoreQualcomm Snapdragon 810 Octa-Core 1,8 Ghz
RAM3/4 GB
Memoria16/64 GB
DisplayLCD IPS 5,5 Pollici
Full HD 1920 x 1080
Fotocamera principale13 Mpx con stabilizzatore ottico di immagine e Video 4k
Fotocamera anteriore5 Mpx video Full HD
Rete CellulareGPRS, Edge, HSPDA, HSDPA,4G
ConnessioniWi-Fi a,b,g,n, ac
Bluetooth 4.1
GPS, Glonass
USB Type C
Batteria3300mAh
Prezzo16 GB 366€

64 Gb 419€

Unboxing

 


photo_2015-08-23_14-00-07photo_2015-08-23_14-00-14               photo_2015-08-23_14-00-21
OnePlus 2 si presenta in una confezione più piccola rispetto a quella del suo predecessore, rimane invariata invece la scelta dei colori.
All’interno della confezione troviamo oltre al telefono un caricatore da parete da 2A accompagnato da una delle principali novità di OnePlus 2, il cavo di ricarica Micro USB Type-C, il nuovissimo e futuro standard per i connettori di ricarica/dati, quindi fate attenzione a non perderlo!

OnePlus 2 recensione

Usb Type-C

La particolarità del connettore Usb di tipo C è il fatto di essere reversibile quindi potrete inserirlo nel telefono senza preoccuparvi di “azzeccare il verso giusto”.
Il resto della confezione contiene i soliti manualetti di istruzioni e fogli relativi alla garanzia.

Costruzione e Materiali

Grandissima attenzione da parte di OnePlus per il suo 2 sotto il profilo della costruzione e dei materiali, se infatti il precedente modello divenne famoso per la sua back cover Black Stone e quel suo bellissimo effetto ruvido con il 2 si è spinta oltre, l’effetto ruvido è ancora più marcato e questo regala una presa davvero eccellente e sarà molto ma molto difficile che il vostro OnePlus 2 vi possa scivolare.
photo_2015-08-23_14-00-23 photo_2015-08-23_14-00-26 photo_2015-08-23_14-00-29 photo_2015-08-23_14-00-32
La cornice metallica regala un ulteriore effetto premium, a differenza di tantissimi altri prodotti anche più costosi è praticamente impossibile che OnePlus 2 possa darvi quell’effetto cheap che ci si aspetterebbe da un prodotto della sua fascia di prezzo.

photo_2015-08-23_14-33-26Nonostante i bordi molto contenuti non siamo di fronte ad un campione di compattezza e leggerezza, 151.8 x 74.9 x 9.9 mm le dimensioni totali del dispositivo che lo rendono comunque abbastanza grande e anche bello tozzo, ma quello è da vedersi come un merito, la batteria interna è molto generosa e aumenta spessore e peso, peso di 175 grammi che non rende OnePlus 2 il device più leggero in commercio.
Il Design di OnePlus 2 non è niente di tanto diverso rispetto a One, linee molto simili con le uniche differenze per quanto riguarda la posizione della fotocamera posteriore e l’aggiunta sul frontale del sensore biometrico.

OnePlus 2 recensione

Sensore Biometrico OnePlus 2

Dotazione Hardware

Veniamo ora al punto forse più controverso e forse interessante di tutto il dispositivo, OnePlus 2 infatti porta in dote il processore più massacrato dai media degli ultimi anni, un processore famoso per aver letteralmente distrutto la reputazione non solo di Qualcomm ma anche dei prodotti che lo utilizzano, la lista di dispositivi vittime di Snapdragon 810 è lunga, si va da Xiaomi Mi Note Pro fino ad arrivare a ZTE Nubia Z9, passando per marchi anche famosi come Htc col suo M9 e l’Xperia Z3+ di Sony. Tutti i prodotti citati condividono la stessa piaga, il processore scalda a dei livelli altissimi, con un conseguente fastidio nell’utilizzo quotidiano, performance azzoppate e durate molto scarse delle rispettive batterie.

photo_2015-08-23_15-05-08 photo_2015-08-23_15-05-11 photo_2015-08-23_15-05-17 photo_2015-08-23_15-05-22
Sarà riuscita OnePlus a tenere a bada questo processore?
La risposta è semplicemente un SI maiuscolo, OnePlus grazie alla sua Oxygen OS è ad oggi l’unico produttore insieme a LeTv che sia riuscita a tenere a bada il calore sprigionato dallo Snapdragon 810, il segreto è quasi tutto nel software, vengono infatti tenuti spenti per il 99% delle situazioni 2 dei 4 potenti core A57 presenti all’interno del SOC, uniteci un downclock che porta la CPU a 1,8 Ghz rispetto ai 2 di riferimento ed avrete fra le mani il primo vero top di gamma dell’anno sotto il profilo CPU, non che l’unico prodotto sempre fresco in ogni occasione, a differenza di altri prodotti non siamo mai riusciti a farlo arrivare a 40 gradi.

Dopo i benchmark

Dopo i benchmark

Prima dei benchmark

Prima dei benchmark

OnePlus 2 però non è solo CPU, la Ram gioca anche lei un ruolo importante e ne abbiamo in abbondanza, 3 GB per il modello da 16 GB di memoria e ben 4 GB per il modello da 64GB.
Completissima la connettività, Wi-Fi a,b,g,n,a/c, Bluetooth 4.1 e GPS ed il connettore USB Type-C di cui vi abbiamo parlato prima compensano la mancanza di NFC, uno standard usato da praticamente tutti i produttori mondiali e che risulta molto utile per collegare telefoni e accessori senza muovere un dito.
Menzione d’onore va al lettore di impronte, uno dei migliori provati fino ad ora, dopo l’impostazione iniziale un pò più lunga rispetto ai prodotti concorrenti la lettura dell’impronta è sempre stata fulminea, in 15 giorni di utilizzo non è capitata una sola volta che il sensore non funzionasse a dovere, promosso sicuramente a pieni voti.

Display

OnePlus va controtendenza e per il suo 2 preferisce puntare più sulla qualità che non sul numero di pixel, una scelta che ci sentiamo in dovere di premiare, oltre a trovare “inutile” la corsa allo schermo più definito siamo fan dell’autonomia, un display con meno pixel significa più autonomia e meno stress per tutto il sistema, parliamo però ora del pannello.
OnePlus 2 recensionephoto_2015-08-23_14-36-28photo_2015-08-23_14-36-32photo_2015-08-23_14-36-30

 

 

Il Display è un unità da 5,5 pollici con risoluzione Full HD, definitissimo e con un contrasto davvero ottimo per essere un LCD IPS, ottima la riproduzione dei colori molto vicina al riferimento, sia come gamma che come scala dei grigi, la tecnologia In-Cell che fonde vetro e display aiuta molto sotto il profilo luminosità e lettura sotto il sole.
Dimenticatevi dei problemi che avevano afflitto il precedente modello, OnePlus sembra aver imparato la lezione ed il touchscreen risponderà sempre senza nessunissimo problema.

Prestazioni e Benchmark

Dicevamo prima di come OnePlus sia riuscita a tenere a bada il calore dello Snapdragon 810, ecco quindi una carellata di benchmark a dimostrare quanto detto.

  • Antutu: 57505
  • GeekBench Single Core: 1040
  • GeekBench Multi Core: 4332
  • Basemark:1412 
  • Browsermak: 2078


Software e UI

OnePlus One arrivò sul mercato un anno fa con a bordo una versione dedicata della famosissima Cyanogen Mod, rinominata Cyanogen OS per l’occasione, le cose purtroppo andarono male tra le due realtà e il matrimonio fra OnePlus e CM durò poco finendo malissimo, proprio per questo motivo nacque l’esigenza di crearsi in casa la propria versione di Android.
oneplus-two-7OnePlus 2 arriva con a bordo Hydrogen od Oxygen OS in base al mercato di provenienza, nel nostro caso vi parleremo di Oxygen OS 2.0 su base Android 5.1.1 Lollipop.
Oxygen OS 2.0 ha un estetica molto simile a quella di Android in versione stock ma ha molte più possibilità e personalizzazioni sia estetiche che di uso.

photo_2015-08-23_15-21-10 photo_2015-08-23_15-21-16 photo_2015-08-23_15-21-19
photo_2015-08-23_15-21-24Tantissime le funzionalità aggiunte che vanno dalle più classiche gesture come il tap2wake fino ad arrivare a veri e propri “disegni” per accedere a funzionalità quali la musica a display spento.
Molto interessante la “Shell” che va a sostituire Google Now e ci permette di organizzare attività e gestire le app più usate in unica schermata.
Lato estetico potremmo invece scegliere fra un tema scuro o chiaro personalizzando il tutto con una decina di colori diversi, ma non finisce quì avremo infatti a disposizione di default la possibilità di cambiare temi ed icon pack, difficile che questo prodotto vi stufi.

Il sistema durante la nostra prova si è sempre dimostrato scattante, fluido e non abbiamo trovato bug fastidiosi, merito sopratutto dei 3 GB di Ram( o 4 per la versione da 64 GB) che permettono un multitasking molto spinto senza gravi cali di prestazioni dovuti alla chiusura forzata di app e servizi in background.

Navigazione Internet promossa a pieni voti, il browser è sempre fluidissimo anche in situazione molto difficili o su siti come quello del Corriere noto per essere molto “faticoso” da digerire per i dispositivi mobili.

Multimedia e Fotocamera

Così come OnePlus One anche in questo 2 è stata posta molta enfasi sul lato multimediale, audio e fotocamera sono di buonissimo livello anche se non a livelli dei Flagship che questo 2 dovrebbe “uccidere”.
La fotocamera principale è da 13 Megapixel, sensore Sony, flash dual tone e messa a fuoco laser aiutano a fare dei buoni scatti che però sono appunto “solo” buoni, non aspettatevi grandissime cose da questa fotocamera che si comporta bene in tutte le occasioni ma potrebbe forse fare qualcosa di più, ottima la stabilizzazione ottica che evita il micromosso tipico delle camere cellulari, vi lasciamo comunque con una galleria di scatti provenienti da OnePlus 2 per poter giudicare voi stessi.

I video hanno una risoluzione massima di 3840 x 2160 pixel in linea con la concorrenza ma anche quì siamo di fronte “solo” a buoni video e nulla più.photo_2015-08-23_16-19-48Molto buono invece l’audio del dispositivo, chiaro e pulito oltre che molto forte e personalizzabile, nessun problema sia nell’ascolto in cuffie che tramite la cassa(mono) del terminale, non abbiamo mai avuto problemi a sentire una chiamata in arrivo anche in posti affollati.

photo_2015-08-23_16-19-44 photo_2015-08-23_16-19-40

Ricezione e parte telefonica

OnePlus 2 è un dispositivo dual sim 4G LTE, si dice che la versione importata dalla Cina abbia problemi con la gestione della seconda sim ma possiamo dirvi già ora che è tutto falso, abbiamo provato vari operatori e non abbiamo mai riscontrato nessun problema, l’unico limite è la gestione non ottimale delle due sim che speriamo venga sistemata nelle prossime release software ma nessun problema di funzionamento.

Ricezione buona, nella media con altri top di gamma ma niente di eccezionale, abbiamo visto prodotti comportarsi molto meglio ma anche molto peggio.
L’audio in capsula è ottimo anche lui, alto quanto basta per poter conversare in totale tranquillità anche in situazione abbastanza caotiche come il traffico cittadino, il nostro interlocutore ci parla e ci sente molto bene senza nessun problema.

Autonomia

Quì veniamo al punto davvero forte di questo OnePlus 2, se infatti la maggior parte dei telefoni presentati in questo 2015 non fossero campioni d’autonomia, sopratutto quelli con a bordo lo Snapdragon 810, siamo invece di fronte ad un vero campione.

photo_2015-08-23_16-20-17OnePlus 2 ci ha sempre portati a sera con un utilizzo pesante arrivando anche a 5 ore di display nelle giornate “normali” utilizzando una sola Sim, inserendo anche la seconda sim l’autonomia scende di poco, se cercate un telefono che non vi abbandoni durante la giornata siete di fronte al prodotto giusto per voi, merito anche della grossa batteria da 3300mAh, OnePlus ha avuto la decenza di inserire un unità generosa sacrificando un pochino lo spessore del terminale, scelta che ci sentiamo di premiare al 100%!

 

 

 

Considerazioni finali

OnePlus 2, così come il suo predecessore OnePlus One arriva sul mercato con l’appellativo di “FlagShip Killer” e quest’anno molto più dello scorso l’appellativo sembra azzeccato, se infatti ci sono campi come la fotocamera dove OnePlus 2 non brilla rispetto alla concorrenza ne abbiamo altri, autonomia su tutti, dove si comporta invece molto meglio e costando parecchio di meno.

 

OnePlus è riuscita a migliorare su tutti i fronti il suo primo “esperimento”, dimenticatevi i problemi al touchscreen del primo modello e lacune software, OnePlus 2 è un prodotto completo sotto tutti i punti di vista.
Menzione d’onore va alla capacità che avuto OnePlus di tenere a bada le temperature di un processore come lo Snapdragon 810, il 2 è infatti piacevolissimo da usare, leggete di seguito la nostra pagella.

OnePlus 2 è acquistabile presso il nostro store ai seguenti link:

OnePlus 2 16 GB

OnePlus 2 64 GB

OnePlus 2

8.5 Ottimo
  • Display 8
  • Costruzione/Design 8.5
  • Audio 8
  • Ricezione 8.5
  • Performance 9
  • Autonomia 8.8
  • Qualità/Prezzo 9
  • User Ratings (6 Votes) 3.4
Share.

About Author