Qualcomm Snapdragon 835 ufficiale: tutto quello che c’è da sapere

0

Qualcomm ha presentato ufficialmente Snapdragon 835, il primo SoC dell’azienda ad essere costruito con processo produttivo a 10nm. Il passaggio ai 10nm comporta dimensioni del 30% inferiori a quelle dello Snapdragon 820, ed un risparmio energetico energetico del 40% rispetto alla serie 820/821 – grazie anche all’utilizzo di co-processori dedicati, e soprattutto alle nuove CPU Kyro 280.

Qualcomm dichiara un incremento prestazionale del 27% rispetto alla generazione precedente. Il processore è infatti caratterizzato da un’architettura semi-custom octacore: quattro core Kyro 280 fino a 2,45 GHz e quattro fino a 1,9 GHz – questi ultimi gestiranno le task più semplici. Il produttore dichiara inoltre un miglioramento del 25% rendering 3D, grazie all’introduzione di un nuovo Hexagon 682 DSP con HVX.

La nuova GPU Adreno 540 supporterà le nuove librerie OpenGL ES 3.2, full OpenCL 2.0, Vulkan e DX12. Grazie a queste implementazioni, Snapdragon 835 dovrebbe garantire un’esperienza fluida ed appagante in VR. Qualcomm ha lavorato anche sul comparto fotografico, con l’introduzione della tecnologia ISP Spectra 180, un processore a 14 bit capace di supportare una fotocamera da 32 megapixel, oppure una configurazione dual cam da 16 megapixel.

Altro punto chiave è la connettività, con modem X16 con supporto ad LTE cat. 16 in download e 13 in upload. Ma non solo: Wi-Fi 2×2 802.11ac Wave-2 e Wi-Fi 802.11ad Multi-gigabit, Radio FM e molto altro.

Qualcomm ha anche parlato di sicurezza: Snapdragon 835 supporterà, oltre ai sensori per le impronte digitali, anche scansione dell’iride e del volto. Il tutto sarà gestito da una tecnologia chiamata Qualcomm Haven.

Tra le novità che affiancano il nuovo SoC di Qualcomm, merita menzione il Quick Charge 4.0, più veloce del 20% rispetto a Quick Charge 3.0 e più efficiente del 30%.

Share.

About Author