OnePlus 3 vs ZUK Z2 Pro: il confronto

0

Uno dei confronti più attesi dell’anno, tra due marchi giovani che tanto hanno fatto discutere utenti e giornalisti. OnePlus 3 o ZUK Z2 Pro? Due brand, stessa filosofia: proporre smartphone top gamma ad un prezzo competitivo.

Abbiamo confrontato i due smartphone, arrivando a conclusioni interessanti. L’hardware è il medesimo, da fascia altissima. Ma la differenza la fa il software (OxygenOS vs ZUI).

Per scoprire di più sui due smartphone vi consigliamo poi di leggere le nostre recensioni complete:

  • OnePlus 3 (QUI)
  • ZUK Z2 Pro (QUI)

Costruzione e hardware

Il design di OnePlus 3 è molto simile a quello di HTC One M9, con una monoscocca in alluminio con la parte posteriore caratterizzata da inserti in plastica per le antenne. ZUK Z2 Pro è costruito benissimo, con una cornice in metallo, parte posteriore in vetro 2.5D e profilo in policarbonato. Tra i due preferiamo ZUK Z2 Pro, soprattutto per peso ed ergonomia – viste anche le dimensioni più contenute.

Entrambi gli smartphone sono dotati di un sensore per il riconoscimento delle impronte, molto veloci e precisi. Quello di OnePlus 3 è però fulmineo, probabilmente il migliore sul mercato. Tra l’altro, OnePlus 3 integra sul lato destro uno switch zigrinato a tre posizioni per la personalizzazione delle notifiche.

Per OnePlus 3 e ZUK Z2 Pro i rispettivi brand hanno optato per lo Snapdragon 820 di Qualcomm con GPU Adreno 530. Entrambi gli smartphone sono dotati poi di ben 6 GB; di RAM; 64 GB di storage interno UFS 2.0 per OnePlus 3, 128 GB UFS 2.0 per lo ZUK. Le prestazioni sono ottime su tutti e due i device. Le applicazioni si aprono in maniera istantaneo, con giochi al massimo dettaglio e framerate elevati.

L’audio dello speaker è alto per entrambi, con bassi più corposi su OnePlus 3. Dalla capsula auricolare decisamente meglio OnePlus. A connettività il quadro è completo su entrambi, con la banda 800 presente sui due smartphone.

 

Fotocamera

Due ottime fotocamere. In condizioni di luminosità elevata OnePlus 3 e ZUK Z2 Pro regalano scatti davvero soddisfacenti, mentre di notte lo ZUK si comporta leggermente meglio. La fotocamera principale di OnePlus 3 ha un sensore Sony IMX298 da 16 megapixel con pixel da 1.12 micrometri, stabilizzatore ottico e digitale, apertura f/2.0 e messa a fuoco a rilevamento di fase. La fotocamera principale di ZUK Z2 Pro è invece caratterizzata da un sensore Samsung ISOCELL da 13 megapixel, apertura f/1.8, messa a fuoco a rilevamento di fase, (pixel da 1.34 µm), stabilizzatore ottico e digitale.

Per avere una panoramica competa sulla qualità fotografica di questi device potete vedere le singole recensioni. Detto ciò, lo ZUK è quello che, complessivamente – considerando anche la qualità dei video – riesce a regalare una esperienza fotografica migliore. OnePlus 3 riesce comunque a difendersi molto bene.

Software

Interfacce nettamente differenti: OxyfenOS vs ZUI. Nell’utilizzo quotidiano si comporta meglio la Oxygen; ZUI decisamente troppo orientale.

In OnePlus 3 la fluidità e la velocità del sistema, oltre che dall’hardware, è garantita proprio dalla Oxygen, basata su Android 6.0.1 Marshmallow. Nello ZUK Z2 Pro di default non è presente la lingua italiana e ci sono molte applicazioni destinate principalmente al mercato cinese che possono essere rimosse. Tramite Play Store (nella recensione completa trovate la guida per installarlo) è possibile procedere all’installazione di tutte le app che usiamo quotidianamente.

Autonomia

Entrambi gli smartphone integrano una batteria non removibile da 3000mAh. Nelle singole recensioni i device si comportano egregiamente. Sentiamo però di premiare OnePlus 3 per l’ottima tecnologia Dash Charge che, tramite caricabatteria da 5V/4A in dotazione, permette di arrivare al 60% in circa 30 minuti.

zuk-z2-pro-vs-one-plus-3 (4)

Conclusioni

In definitiva, quale scegliere tra questi due smartphone? Il prezzo è simile, così come l’hardware e le prestazioni. La differenza, come detto ad inizio recensione, la fa il software. OxygenOS è una interfaccia adatta al nostro mercato; di contro, la ZUI è pensata per il mercato cinese, dove i servizi Google non possono essere pre-installati sugli smartphone. Ovviamente chi sceglie questo tipo di prodotto – un discorso analogo è stato fatto nel vs tra Huawei P9 e Xiaomi Mi 5 – sa quali possono essere le difficoltà e come aggirarle.

Entrambi gli smartphone possono essere acquistati presso il nostro store, con spedizione dall’Asia o dall’Europa (consegna garantita in 48 ore) e due anni di garanzia con ritiro a domicilio.

Share.

About Author