Meizu MX6: la recensione

0

Meizu MX6 appartiene alla storica serie “MX” di Meizu, abbreviazione della parola “sogno”, pronunciata in cinese come “Meng Xiang”.

Confezione di vendita

Nella confezione di vendita troviamo un caricabatteria rapido da 12V/2A, un cavo dati USB / USB Type-C, una cuffia auricolare ed uno spillino per estrarre il cassettino delle SIM (Dual-SIM).

1review-meizu-mx6

Costruzione e design

Meizu MX6 è caratterizzato da linee eleganti e dettagli curati. I materiali sono di qualità: lo smartphone è realizzato interamente in metallo e vetro 2.5D. Meizu MX6 ha dimensioni ben ottimizzate: 153,6 x 75,2 x 7,3 mm ed un peso di soli 155 grammi.

Lo smartphone offre un display da 5.5 pollici IPS prodotto da Sharp, ed integra la tecnologia Smart Eye Protection Mode. Sul lato destro sono presenti il pulsante di accensione e il bilanciere del volume, in alto microfono secondario, a sinistra lo slot per le SIM e sul fondo lo speaker singolo di sistema, porta USB Type-C, jack da 3,5mm e microfono principale.

Meizu MX6 integra il lettore di impronte digitali mTouch, che riesce ad identificare le impronte digitali dell’utente in appena 0.2 secondi. Il tasto mBack, è implementato benissimo all’interno del software: funge sia da tasto home (click) sia da tasto back (sfioramento). Probabilmente la miglior implementazione in Android. Inoltre, la dotazione comprende la tecnologia di ricarica rapida mCharge 3.0, capace di ricaricare la batteria in modo davvero veloce.

Hardware

Di seguito riportiamo le specifiche tecniche dello smartphone:

  • Display: Sharp TDDI da 5.5 pollici con risoluzione Full HD 1080p
  • SoC: deca-core Mediatek Helio X20
  • RAM: 4 GB
  • ROM: 32 GB
  • Fotocamera principale: 12 megapixel con sensore Sony IMX 386, flash LED, messa a fuoco PDAF, apertura f/2.0
  • Fotocamera frontale: 5 megapixel, apertura f/2.0
  • Batteria: 3060mAh con tecnologia di ricarica rapida mCharge 3.0
  • Altro: lettore di impronte digitali mTouch 3.0, USB Type-C
  • dimensioni: 153.6 x 75.2 x 7.25 millimetri;
  • peso: 155 grammi;
  • connettività: 4G LTE Cat.6, supporto dual SIM dual 4G, Wi-Fi 802.11 a / b / g / n / ac (con supporto 5GHz e 2.4GHz), Bluetooth 4.1 con supporto BLE,
  • OS: Flyme OS 6 basato su Android Marshmallow;
  • Colorazioni: Gray, Silver, Gold

Meizu ha scelto un Mediatek Helio X20 MT6797 deca core da 2,3 GHz con GPU Mali T880 MP4. Abbiamo poi 4 GB di RAM e 32 GB di memoria interna eMMC 5.1 non espandibili. Assente purtroppo il chip NFC.

La fotocamera principale è da 12 megapixel con apertura f/2.0, mentre quella anteriore è da 5 megapixel, sempre f/2.0. La batteria è da 3060 mAh e non rimovibile, con supporto alla ricarica rapida.

Fotocamera

Meizu MX6 è caratterizzato da una fotocamera Sony IMX386 da 12 megapixel f/2.0, pixel larghi 1,25 µm e doppio flash LED dual-tone; sul fronte è allocato un sensore da 5 megapixel f/2.0. Gli scatti sono buoni, ma non a livello dei migliori top di gamma 2016. Anche in condizione di scarsa luminosità le immagini catturate sono ricche di dettagli.

Lo smartphone manca della stabilizzazione ottica. E’ possibile registrare fino alla risoluzione di 4K.

Software

Il software è il medesimo di Pro 6. I menù delle impostazioni sono sempre minimali, ma al loro interno racchiudono funzionalità smart, come gestione delle notifiche, modalità non disturbare, le funzioni del sensore mTouch, la gestione permessi e la possibilità di programmare l’accensione o lo spegnimento dello smartphone – feature al momento disponibile solo su processori MediaTek. Possibile poi abilitare il dual window su alcune app.

La versione da noi testata è quella con il firmware cinese. Sarà dunque necessario installare il Play Store e settare le app in modo che ricevano le notifiche.

QUI la nostra guida, valida anche per MX6.

Batteria

Meizu MX6 implementa una batteria da 3060 mAh. Con uso intenso si arriva a fatica a cena, con circa 4 ore e mezza di display attivo. Un risultato che non stupisce, ma comunque in linea con i top gamma 2016.

Troviamo inoltre la tecnologia mCharge 3.0. Meizu afferma che questa, se comparata alle tradizionali soluzioni 5V=2A adottate dalla concorrenza, offre una velocità di ricarica maggiore del 140%. Una batteria completamente scarica può essere infatti portata al 26% in appena 10 minuti, raggiungendo il 100% entro al massimo un’ora.

Sostanzialmente, la tecnologia mCharge 3.0 permette ai circuiti interni del dispositivo di comunicare continuamente tra loro, e di passare in maniera dinamica da alto a basso voltaggio in base alla temperatura e all’utilizzo corrente della batteria. Se comparato agli altri metodi per la ricarica veloce, mCharge è il 20% più efficiente, mantenendo al tempo stesso una temperatura media inferiore di circa 5 gradi rispetto alla concorrenza.

Conclusioni

Meizu MX6 è un dispositivo che non stupisce, ma nemmeno delude. Ottima costruzione e buon hardware fanno del nuovo top gamma Meizu uno smartphone dedicato a chi cerca tanta concretezza ad un prezzo concorrenziale.

Helio X20 garantisce tutta la potenza necessaria per eseguire tutti i compiti, anche quelli impegnativi. Come al solito, ottima l’interfaccia FlyMe, che riesce a regalare una user experience unica nel suo genere, grazie anche al tasto mTouch.

Pro:

ottima costruzione
software unico nel suo genere
non scalda
ottima fotocamera

Contro:

memoria non particolarmente veloce
ricezione da rivedere
GPU poco performante
manca la frequenza LTE (banda 20) – nella versione Asiatica

Pagella

  • Batteria: 8.4
  • Display: 8
  • Camera: 8.5
  • Performance: 8.5
  • Software: 9
  • Design: 8

Voto finale: 8.5

Dove acquistarlo

Meizu MX6 è disponibile sul nostro shop, con 24 mesi di garanzia Italia e consegna gratuita a domicilio.

 

Share.

About Author