MediaTek nel 2016: ecco tutta la lineup!

0

MediaTek è una delle più grandi compagnie produttrici di CPU per dispositivi mobile nel mondo della tecnologia mobile. Negli anni, l’azienda, ha prodotto sempre CPU di fascia medio-bassa, non potendo competere con la diretta concorrente, quale Qualcomm con i sui Snapdragon, e si è conquistata molte fette di mercato, per quanto riguarda gli smartphone economici.

Nel 2015 Qualcomm ha fatto, purtroppo per lei, un grosso scivolone con lo Snapdragon 810. Come tutti sappiamo, infatti, questo processore soffriva parecchio di problemi di surriscaldamento rendendo gli smartphone dotati di esso, a volte con funzioni ridotte (chiusura della fotocamera), o addirittura inutilizzabili. Errore molto grave, prendendo in considerazione che la CPU venne installata sui principali dispositivi TOP di gamma.

Grazie a questo clamoroso e evitabile scivolone di Qualcomm, MediaTek, grazie alla sua CPU di punta chiamata Helio X10, riesce facilmente a strappargli grosse quote di mercato. Quest’ultimo processore venne infatti utilizzato su moltissimi smartphone asiatici, quali Meizu MX5, HTC One M9 Plus etc. e su qualche telefono internazionale, come Sony Xperia M5.

Leggi anche: I Migliori smartphone con Mediatek Helio X10

Il processore è un octa-core Cortex A53 a 2.0 GHz (disponibile anche la versione turbo a 2.2 GHz) e si rivela sin da subito un’ ottimo sostituto che promette fluidità e potenza ad un prezzo complessivo inferiore, rispetto alla controparte Qualcomm.

Dopo il successo di questa CPU, MediaTek decide di fare più chiarezza sulla nomenclatura di tutti i propri prodotti ed affianca ai relativi codici un nome (come visto per l’MT6795, ovvero l’Helio X10).

Siamo ormai arrivati al termine del 2015 e come tutti gli anni i colossi produttori di CPU, rinnovano la propria lineup che vedremo sugli smartphone del 2016. In questo articolo prendiamo in considerazione MediaTek, la quale offre soluzioni interessanti per tutte le fasce di prezzo.

Helio P10 (MT6755) – Fascia Bassa

helop-P10Cominciamo con la fascia medio-bassa della quale MediaTek ne sa lunga. La CPU che l’azienda ci propone per il 2016 è la Helio P10 (MT6755).

Questa, pur essendo destinata a degli smartphone economici, non ha niente a cui invidiare ai processori più potenti. La CPU è composta infatti da un processore con 8 core Cortex-A53 (64-bit), affiancato da una GPU dual-core Mali-T860 con clock a 700MHz. La CPU è capace di gestire display FullHD a 60FPS ed è dotata della suite Miravision 2.0. Per quanto riguarda il comparto multimediale, l’Helio P10, supporta fotocamere fino a 21MP e permette una registrazione audio in alta qualità. Per concludere in bellezza non poteva mancare il supporto alle reti 4G LTE Cat-6 (300-50Mbps). Il processo di costruzione è a 28nm HPC+, che permette un risparmio energetico più elevato, rispetto ai rivali prodotti con un processo a 28nm HPC.

Helio-P10-Octa-Core-MediatekLa CPU non è ancora stata equipaggiata su nessun telefono, ma sono già emersi alcuni benchmark su Geekbench e dobbiamo dire che non si comporta affatto male. L’Helio P10, infatti se la cava molto bene, ottenendo un punteggio di 882 nel test single-core e di 3371 punti per quello multi-core (come visibile nell’immagine sottostante).

id461975Helio X12 (MT6795X) – Fascia Media

mediateks-helio-x20Passiamo ora a un qualcosa di più prestante; passiamo ad una CPU che verrà usata sui dispositivi medio gamma.

In Helio X12 troviamo un processore composto da 8 core Cortex-A53 (proprio come l’Helio P10), però con una massima potenza di clock di 2.25GHz. La GPU è l’Imagination GX6250 (clock di 750MHz), che promette di riprodurre gli ultimi e i più complicati effetti grafici, grazie al supporto all’OpenGL ES 3.2 e all’OpenCL 1.2.

Il processo di costruzione è uguale a quello utilizzato per l’Helio P10, ovvero a 28nm HPC+, che permette un efficienza energetica migliore.

Le reti supportate sono quelle 4G LTE CAT 6 (300/50Mbps) con supporto al VoLTE; viene supportata l’USB 3.1 per una maggior velocità nel trasferire i dati (5Gbps), ed infine ci sono delle implementazioni importanti per quanto riguarda il lato dell’acquisizione delle immagini, incluso l’HDR nella registrazione video e il 4k a 30fps(!).

Sembrerebbe un processore perfetto, e lo è sotto alcuni aspetti, ma purtroppo il mancato supporto alle nuove memorie RAM a basso consumo LPDDR4 non lo rendono tale. Il tutto, fortunatamente viene ricompensato con la possibilità di installare memorie di massa eMMC 5.1, le quali permettono una velocità di scrittura massima di 125MB/s.

Ottimi anche i risultati di questa CPU su Geekbench, i quali si aggirano sui 1100 per il test single-core e sui 5400 per il multi-core.

Uno dei primi dispositivi che sarà dotato di questo chip sarà dell’azienda cinese Xiaomi. Il maggior indiziato pareva essere il nuovo Xiaomi Redmi 3 (NON REDMI NOTE 3!!!).

Helio X20 (MT6797) – Fascia Alta

Ed eccoci arrivati al flagship di Mediatek, l’Helio X20. Stiamo parlando di una CPU estremamente innovativa sotto l’aspetto tecnico. Per spiegare al meglio il funzionamento, vi proponiamo delle immagini interessanti. Il processore, infatti, è un deca-core suddiviso nel seguente modo: 2x Cortex-A72 a 2.5GHz + 4x Cortex-A53 a 2GHz + 4x Cortex-A53 a 1.4GHz. Il funzionamento della CPU è regolato grazie alla tecnologia Tri-Cluster. I core, vengono attivati a seconda delle performance richieste, preservando notevoli quantità di batteria (si parla del 30%).

1La tecnologia Tri-Cluster decide quali processi devono essere assegnati alle diverse categorie di core, a seconda delle risorse richieste. Questo per garantire una fluidità maggiore durante l’utilizzo dello smartphone. I core meno potenti (gli A53 a 1.4GHz) verranno principalmente utilizzati per i processi sempre attivi in background, come ad esempio la riproduzione musicale.

x20-tricluster_w_600Tutta questa potenza è sinonimo di più risorse sfruttabili. MediaTek, quindi, attiva il supporto alla singola (32MP) e alla doppia fotocamera con motore di elaborazione delle immagini 3D e numerose soluzioni software che permettono una resa dell’immagine più nitida, con più dettagli e qualitativamente migliore anche in condizioni estreme.

Pur non supportando gli schermi 4k, il chipset permette la riproduzione dei contenuti in questo formato e sempre parlando di display, il FullHD supporta un freshrate di 120fps, con il supporto al Miravision 2.0.

Helio X20 è una delle CPU più innovative e interessanti di sempre. Se siete particolarmente interessati vi consiglio di andare sul sito ufficiale di MediaTek che fornisce più dettagli e contenuti multimediali su questo nuovo chipset.

Parliamo infine di benchmark. L’Helio X20 ha totalizzato su Geekbench un punteggio di 1336 in single-core e di 4824 in multi-core su un dispositivo Samsung non ancora presentato chiamato Samsung LUKY LTE; e di 1835 per il single-core e di 5884 punti per il multi-core su una variante di HTC A9.

Helio X22 e Helio X30 – Rumors

Gli ultimi due chipset di cui vogliamo parlare non sono ancora stati annunciati, però alcuni rumors già ne parlano. Le differenze dal loro fratello X20 sono minime, se non fosse per l’architettura utilizzati seguito mostrata:

  • Helio X22 – 2x Cortex-A72 + 8x Cortex-A53 (deca-core), GPU Mali-T800;
  • Helio X30 – 6x Cortex-A72 + 4x Cortex-A53 (deca-core), GPU Mali-T880 e supporto alla RAM LPDDR4.

Per queste due CPU non sappiamo ancora i dettagli ufficiali, ne tantomeno quando verranno presentate, ma crediamo intorno alla metà del 2016.

Conclusioni

Le innovazioni, soprattutto con l’Helio X20 sono evidenti e importanti. Nel corso dell’anno vedremo se questo verrà accolto in maniera positiva dai brand produttori di smartphone e se verrà preferito alla controparte Qualcomm.

MediaTek nel 2016 produrrà un’ampia gamma di chipset per tutte le categorie di prodotto. Chissà se la somma di affidabilità, potenza e prezzo inferiore sarà la chiave per rubare ulteriori fette di mercato alla concorrenza. Per quanto ci riguarda, l’azienda Taiwanese, sta facendo davvero un ottimo lavoro: pochi processori facilmente identificabili per coprire tutta la fascia di prezzi ad un prezzo concorrenziale.

 

VIA – VIA – VIA – VIA – VIA – VIA – VIA

Share.

About Author