Leeco, crisi senza fine: Alta Corte del Popolo di Shanghai congela 182 milioni di dollari in beni

0

Stando a quanto emerso nel corso delle ultime ore in Cina, la China Merchants Bank ha chiesto alle autorità giudiziarie di congelare alcuni dei beni di Leeco. Secondo un rapporto del The New York Times, un tribunale di Shanghai ha congelato 182 milioni di dollari in beni detenuti dal co-fondatore e presidente dell’azienda Jia Yueting, da sua moglie e da altre tre società collegate e Lecco.

Tale azione è stata concessa dall’Alta Corte del Popolo di Shanghai, e la sentenza ha avuto luogo la scorsa settimana – sebbene sia stata resa pubblica fino ad oggi. Secondo le informazioni fornite, il giudice ha congelato beni che appartengono al signor Yueting, sua moglie e altre tre società affiliate a Leeco come rimborso a causa dei mancati pagamenti dovuti ad una banca locale.

Il portavoce di Leeco ha confermato la notizia, e il vice presidente delle Finanze di Lecco, Nie Chengzhi è sicuro di raggiungere un accordo con la China Merchants Bank, con la quale la società cinese sta attualmente negoziando. Il debito assunto da Leeco fa riferimento al finanziamento necessario ad acquisire il 18% quote di Coolpad Group.

Share.

About Author