Come installare drivers ADB e fastboot sul nostro PC

9

Un requisito fondamentale per poter installare recovery  e firmware modificati nei nostri smartphone è quello di aver installato nel nostro PC i drivers ADB e fastboot.
Cominciamo a capire cosa significa ADB e cosa si cela dietro questa sigla: non è altro che l’acronimo di Android Debug Bridge e questi drivers non fanno altro che fare da “ponte” tra il nostro terminale android ed il nostro PC interfacciandoli tramite il cavetto Usb per poter modificare e creare righe di comando senza essere costretti a lavorare dallo schermo “piccolo” del dispositivo Android ma potremo farlo direttamente dal nostro schermo del PC.

Fastboot è invece l’omonimo di tool a riga di comando e serve per eseguire o flashare un file che normalmente è di tipo immagine come nei casi delle recovery modificate.
Ovviamente il terminale dovrà avere il bootloader sbloccato altrimenti non si potà fare questa operazione.
Alcuni terminali escono dalla casa madre direttamente con bootloader sbloccato, altri brand danno la possibilità di sbloccarlo altri ancora come Meizu non permettono neanche lo sblocco!
(In informatica il bootloader è il programma che, nella fase di avvio (boot) del computer, carica il kernel del sistema operativo dalla memoria secondaria alla memoria primaria, permettendone l’esecuzione da parte del processore e il conseguente avvio del sistema).

Ora andiamo a scaricare un Tool che ci permetterà di installare i driver ADB e Fastboot sul nostro Pc.
Scaricate da questo LINK il tool ed eseguitelo come amministratore (tasto destro esegui come amministratore)
adb_setup

 

si aprirà il programma e nella finestra dove ci chiederà se vogliamo installare i driver chiaramente dobbiamo dire di si confermando con Y sulla nostra tastiera e confermare con ENTER
1

 

ogni volta che ci chiederà Yes or Not noi dobbiamo sempre dire di si confermando con Y ed ENTER fino al completamento dell’installazione! Riavviamo il nostro PC.

Ora che abbiamo installato i driver scarichiamo una directory ADB per poter aprire una finestra di comando.
la scarichiamo attraverso questo LINK e la estraiamo sul nostro pc.
2

 

Ora prendiamo il nostro smartphone andiamo nei settaggi e poi informazioni telefono, premiamo 7 volte consecutive veloci su Versione Build (Miui Version in caso di Xiaomi) e ci apparirà un pop-up che ci informerà che ora siamo sviluppatori, torniamo indietro nei settaggi e troveremo una voce Opzioni Sviluppatore, premiamo sopra ed abilitiamo Debug USB.

Colleghiamo lo smartphone al PC tramite il cavo USB  e andiamo in un punto bianco della finestra della ADB directory e contemporaneamente schiacciamo Shift+tasto destro del mouse e dalla finestra che si aprirà selezioniamo “apri finestra di comando qui”
3

ci apparirà quindi la finestra di comando dove potremo scrivere le stringhe di comando da impartire al nostro smartphone
4

 

Ora proviamo se tutto è andato a buon fine e se il PC ed il nostro smartphone comunicano in ADB,
quindi scriviamo nella finestra di comando: adb shell
tenete sbloccato lo schermo dello smartphone dallo stand-by e tappate “OK” sul pop-up che vi apparirà a schermo che vi chiederà se consentire il debug USB
6

Appena dato consenso al pop-up a schermo sullo smartphone, nella finestra di comando del nostro PC dove avevamo scritto adb shell
ci ritroveremo con la scritta [email protected] nome del nostro terminale (nel mio caso hermes)
5
Questo sta ad indicare che il nostro PC ed il nostro smartphone stanno perfettamente comunicando in ADB

Attenzione: nel caso non dovessero funzionare i comandi ADB (magari avete fatto prove con vari dispositivi) ricordatevi di killare il processo ADB dal vostro task manager o riavviare il PC e riprovare!

Ora chiudiamo e riapriamo finestra di comando come abbiamo fatto prima con shift+tasto destro del mouse e scriviamo questo comando: adb reboot bootloader
se anche i driver fastboot sono stati installati perfettamente il nostro smartphone si riavvierà in FASTBOOT permettendoci ad esempio di flashare un file immagine di una recovery TWRP (per fare un esempio)8

Enjoy

 

 

Share.

About Author

Technology addicted

  • Pingback: [risoluzione]problema lettura sim LeTV X800 - Modding LeTV x800 - Androidiani()

  • Valerio Vanni

    Salve, quando scrivo il comando “adb shell” mi restituisce l’errore

    “adb server is out of date. killing

    Adb server didn’t ACK
    failed to start daemon
    error unknown host service”

    Come mai?
    Grazie

  • cristina

    quando scrivo adb reboot bootloader mi esce csc mode e non lìimmagine fastboot
    come posso fare?sono ferma a questo passaggio

  • Pingback: [GUIDA/MODDING]Come cambiare firmware da CN a WW su Asus Zenfone Max ZC550KL()

  • Francesco

    grazie mille ragazzi

  • Angelo

    ciao,
    ho seguito la procedura per installare i drive adb e fastboot nel leeco l2 max.
    Dopo aver caricato i driver il pc (windows 7 home premium 64 bit sp1) ed abilitato il debug usb dalle opzioni sviluppatore il portatile mi vede il cellulare nelle risorse del computer, riesco a caricare e/o modificare dei file, ma sia nella shell di adb che nel fastboot mi rimanda l’errore: device not found.
    Potresti suggerirmi qualcosa? grazie
    Angelo

  • Pingback: LeEco Le2 MAX (X820) CUSTOM ROM CUOCO92 - Modding LeEco LeMax 2 (X820) - P37 - Androidiani()

  • MassImo Ricciardi

    scusami vorrei sapere se questa installare italiano con firmware Cuoco92 va bene anche sul mio Lenovo x3 lite K51c78. grazie per eventuale risposta

  • Leonardo

    Buongiorno
    Ero soddisfattissimo del mio x820, aggiornato con la versione LeECO_Le2_X820_MAX_5.8.018S_REV2_CUOCO92.
    Ieri sera ho scaricato ed installato l’aggiornamento leeco.x820.v60_leeco.x820.v61.zip (proposto dall’app di aggiornamento UP), ma al riavvio il terminale non mi riconosce la sequenza di sblocco (che purtroppo non avevo pensato a disabilitare). Ovviamente questo non mi permette di copiare il vecchio zip e provarne la reinstallazione. Cosa posso fare per sbloccare ?
    Grazie